Corso di Trading e Forex per principianti gratuito: Parte 1

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cosa è il Trading e chi è un Trader?

Cominciamo dando una definizione alla parola Trading, essa deriva dal verbo inglese ‘to trade’ ,ovvero commerciare o negoziare.

Definito ciò possiamo dire che il Trading consiste nel commerciare o negoziare degli strumenti finanziari al fine di poter ottenere un utile, in un lasso temporale che può essere di breve, medio o lungo periodo.

Mentre un Trader non è altro che un operatore finanziario che effettua compravendita di strumenti finanziari, quali azioni, obbligazioni, e derivati sulle varie borse valori e su altri mercati mobiliari.

Gli strumenti finanziari che è possibile negoziare derivano dai così detti mercati finanziari, questi ultimi relativi all’attività di trading sono principalmente tre:

  • Il mercato azionario;
  • Il mercato delle materie prime;
  • Il mercato del Forex.

Cosa è il mercato azionario?

Il mercato azionario è il mercato all’interno del quale è possibile scambiare gli strumenti finanziari chiamati azioni.

Le azioni non sono altro che le quote societarie delle società per azioni (SPA), ed esse trovano la loro negoziazione nei mercati definiti borsa, come per esempio la borsa di Milano o anche chiamata Piazza Affari e la più famosa borsa di New York, anche chiamata Wall Street Stock Exchange.

Il mercato azionario tra i tre elencati è il più piccolo e dunque maggiormente soggetto a possibili controlli e manipolazioni.

Cosa è il mercato delle materie prime?

Il mercato delle materie prime è il mercato così detto delle commodity, ovvero il mercato all’interno del quale vengono scambiate materie prime quali oro, argento, platino, petrolio ecc.., in questo caso dunque parliamo di beni che hanno un’ entità fisica.

Il mercato delle materie prime come dimensioni è secondo solo al mercato del Forex, dunque a differenza del mercato azionario risulta meno soggetto ad eventuali manipolazioni.

Vediamo adesso il Mercato del Forex.

Ho lasciato la definizione del mercato del Forex per ultima perchè sarà su di esso che ci concentreremo maggiormente dando ampio spazio allo stesso.

Dunque diamo una rapida definizione al mercato del Forex.

Il Forex non è altro che il mercato all’interno del quale gli strumenti finanziari che vengono negoziati sono le valute, ovvero le monete dei vari stati.

Il termine Forex deriva da: FOReign EXchange market che tradotto vuol dire mercato per lo scambio di valuta straniera.

La così detta negoziazione in questo caso avviene attraverso un accoppiata di valute, come per esempio Euro/Dollaro (EUR/USD), Euro/Yen (EUR/JPY), ma oggi anche da accoppiate di ciptovalute e valute, come per esempio Bitcoin/Dollaro (BTC/USD) o Litecoin/Dollaro (LTC/USD).

Sotto riporto un’ immagine di esempio del mercato del Forex con MetaTrader 4, dove possiamo vedere le accoppiate di valute sulla sinistra e la schermata aperta al centro per la negoziazione di BTC/USD, solo al fine di avere una immagine visiva e poter seguire con più semplicità i concetti successivi.

forex

In cosa consiste dunque tale negoziazione all’interno del mercato del forex?

In parole povere io posso decidere di porre in essere un operazione in acquisto o in vendita, quindi prendiamo come esempio l’accoppiata Bitcoin/Dollaro (BTC/USD), per la quale posso decidere di:

  • Acquistare Bitcoin, in questo caso significa che attraverso un’ analisi di mercato adeguata, a uno studio del contesto io abbia deciso che secondo me il BTC guadagnerà valore rispetto al dollaro. In termini ancora più pratici per esempio al momento della mia decisione BTC ha un valore di 10.000$ ed io entro nel mercato con un’ operazione in acquisto in quanto secondo me BTC in un determinato lasso di tempo, breve medio o lungo può arrivare a valere 11.000$, nel momento in cui BTC raggiungerà quota 11.000$, ovviamente io essendomi dato questo come obiettivo, chiuderò l’operazione di trading e la differenza che intercorre tra il prezzo iniziale e quello finale sarà il mio margine, ovvero il mio guadagno, che nel nostro caso sarà di 1000$ positivo, avendo ipotizzato che chiudiamo l’operazione al raggiungimento del prezzo di BTC a 11.000$. Naturalmente nulla ci assicura che l’operazione vada in positivo, anzi potrebbe anche andare in negativo, quindi secondo l’esempio presentato precedentemente BTC invece di salire di valore potrebbe anche scendere, ed io al fine di contenere le perdite, decido una volta che il prezzo ha raggiunto quota 9000$ di chiudere l’operazione, avendo dunque in questo caso un margine di -1000$, semplicemente quindi come visto prima la differenza tra il prezzo iniziale di Bitcoin e il prezzo finale.
  • Vendere Bitcoin, in questo caso sempre attraverso un’ adeguata analisi e studio io ho determinato che il BTC rispetto al dollaro perderà valore, dunque eseguo un’ operazione in vendita. Seguendo sempre il ragionamento precedente dove la mia scelta viene posta nel momento in cui Bitcoin presenta un valore di 10.000$ a me interesserà che BTC raggiunga un valore inferiore rispetto alla partenza per esempio 9000$, in questo caso se ciò avvenisse io otterrei un margine positivo di 1000$. A questo punto sempre seguendo l’esempio è abbastanza chiaro che  con un operazione di Vendita, se BTC da un valore iniziale di 10.000$ dovesse passare ad un valore di 11.000$ subirei una perdita.

Riassumendo possiamo dunque dire che, nel mercato del Forex possiamo negoziare attraverso una coppia di valute o valute e criptovalute, ponendo in essere operazioni in Acquisto o Vendita, nel caso in cui avvieremo un’ operazione in Acquisto a noi interesserà che la prima valuta dell’accoppiata (BTC/UDS) nel breve, medio o lungo termine raggiunga un valore più alto rispetto a quello iniziale, mentre se avviamo un’ operazione in Vendita a noi interesserà che la prima valuta dell’accoppiata perda valore rispetto a quello iniziale.

Ulteriori informazioni sul mercato del Forex trading.

Chiarito il concetto base del Forex passiamo a ulteriori informazioni su di esso.

Il mercato del Forex è un mercato aperto 24 ore su 24 e 5 giorni su 7.

orari sessioni forex trading

orari sessioni forex trading

Come possiamo vedere nell’immagine in realtà il mercato del Forex è aperto per 24 ore attraverso l’alternarsi dei vari mercati, dovuto ovviamente al fuso orario, quindi nel nostro caso vediamo che il mercato Europeo sarà aperto dalle 9:00 alle 17:00, alle 14:00 aprirà in contemporanea anche il mercato di New York, quindi dalle 14:00 alle 17:00 avremo l’operatività di due mercati, dando come logica deduzione che in tale orario vi sarà un numero di operazioni maggiori e una più alta volatilità di mercato rispetto alla nostra prima mattinata e al tardo pomeriggio. Alle 23:00 invece partirà il mercato di Sidney, seguito alle 1:00 da quello di Tokyo, con le rispettive chiusure alle 8:00 e alle 10:00, anche in questo caso vi sarà l’accavallamento di due sessioni in contemporanea.

Sarà possibile dunque operare in Italia nel Forex dalle 23:00 della domenica sera alle 23:00 del venerdì sera.

Le sessioni del Forex sono sostanzialmente divise in 3, la Sessione Europea con il 50% delle operazioni totali di trading in tale mercato, la sessione Asiatica e la sessione Americana rispettivamente con circa il 20% ciascuna delle operazioni totali.

Sopra ho utilizzato il termine volatilità, termine che si usa molto nel trading quindi chiariamo di cosa si tratta.

Cosa è la Volatilità in un mercato?

La volatilità non è altro che la liquidità presente nel mercato in un determinato momento, quindi maggiore è la liquidità più alta sarà la così detta volatilità, viceversa minore è la liquidità minore sarà la volatilità.

Nel Trading dunque maggiore sarà la volatilità maggiore sarà la possibilità di guadagnare o perdere velocemente.

Quali sono le valute e le coppe di valute più scambiate nel Forex Trading?

Nel Forex la valuta che fà da sovrana negli scambi è il dollaro americano (USD) seguito poi da euro (EUR) e yen (JPY).

Valute Forex

Sopra è possibile vedere l’elenco di valute.

 

Mentre le coppie di valute più scambiare sono:

  • Euro/Dollaro (EUR/USD)
  • Dollaro/Yen (USD/JPY)
  • Sterlina/Dollaro (GPB/USD)
coppie valute forex trading

coppie valute forex trading

Sopra potete vedere alcuni esempi di coppie di valute.

Per questa prima parte direi che è tutto, sono pochi concetti ma alla base per cominciare ad avere un quadro e poter seguire le parti del corso successive.

Se l’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile Supportaci.

 

 

 

 

 

Did you like this?
Tip Alessandro Sciacchitano with Cryptocurrency

Scan to Donate Bitcoin to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send some bitcoin:

Scan to Donate Bitcoin Cash to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send bitcoin:

Scan to Donate Ethereum to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send some Ether:

Scan to Donate Litecoin to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send some Litecoin:

Scan to Donate Monero to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send some Monero:

Scan to Donate ZCash to Alessandro Sciacchitano
Scan the QR code or copy the address below into your wallet to send some ZCash:
Sending
User Review
0 (0 votes)
Pubblicità

Comments (No)

Leave a Reply

Translate »
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: